Running Motivator

La storia di Lara, Running Motivator di Bologna

La storia di Lara, Running Motivator di Bologna

Stampa

Correre è silenzio e passione. E’ questo che ho pensato, nel novembre del 1998, dopo aver accettato l’invito di una persona cara alla fine della mia prima vera corsa. Ero a Montréal, temperatura sotto lo zero e sole coi denti freddi. Silenzio fuori, nei boschi, il suono dei pensieri dentro che si affievolisce per poi sparire del tutto. Fatica, gioia, un misto di fango e neve sulle scarpe. Poi lo stupore di scoprirsi in equilibrio in quel silenzio dai muscoli tesi e doloranti.

Sono passati gli anni, una maratona, tante sfide, oggi anche il Triathlon. E quel silenzio torna puntualmente ogni volta che mi alleno, diventa sempre più un mosaico di voci che si fondono e si appiccicano alle suole per farmi andare più forte, o per farmi andare avanti quando i chilometri si fanno sentire nelle gambe.

Poi una grande scoperta, come se avessi trovato il senso del gesto atletico nel racconto e nella condivisione. Un’amica mi ha chiesto di accompagnarla a correre perché da sola non avrebbe mai iniziato e passo dopo passo l’ho seguita in un percorso che era per lei miglioramento della forma fisica e resistenza agli sforzi prolungati, per me un confronto sempre più costruttivo con la mia capacità di motivare gli altri facendo squadra. Per lavoro ho dovuto frequentare corsi sulla “leadership”, sul “team building” e tutte quelle cose lì che vanno tanto di moda. Ho ascoltato, ho provato a mettere in pratica gli insegnamenti ma niente mai come lo sport condiviso mi ha fatto crescere e migliorare, oso dire, come persona.

Ed eccomi qui, curiosa ed eccitata nel vedere nascere un progetto che avrà sicuramente un grande successo, sperando di poter diventare Running Motivator e dare il mio modesto seppur personalissimo contributo. Bologna è una città stupenda per correre, e farlo insieme ad altri è anche un modo per renderle un accorato omaggio.

Sarà un grande dialogo nel silenzio e nella passione della corsa.

Lara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *